Prima o poi la vita fiorisce

Cari viaggiatori,
nel mio cammino incontro un pensiero di Enzo Bianchi, fondatore della comunità monastica di Bose.
Dice: “Non lasciate che le spine offuschino la bellezza e il profumo della rosa. Non lasciate che le spine nascondino le bellezze della vita, non lasciate che le spine spengano nel vostro cuore la voglia di vivere, ma cercate di credere che prima o poi la vita fiorisce”.
Prima o poi è un messaggio di forza, non solo di speranza per il domani. E’ un messaggio forte per oggi, quando tutto sembra crollarci addosso. Prima o poi questa fase della vicenda umana finirà.
C’è una certezza per il domani: “#tuttoquestopassera”.
Buon viaggio

6 commenti a “Prima o poi la vita fiorisce

  1. Il Dalai Lama dice: ricorda che non ottenere ciò che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.
    Due settimane fa sono rientrato a Catania da Treviso. Il giorno dopo il governatore Musumeci ha ordinato a chi veniva dalle zone rosse di chiudersi forzatamente a casa per quindici giorni.
    Ho chiuso lo studio e ho costretto le mie figlie a casa con me e la mia fidanzata, che avevo visto al mio rientro, a casa con le sue figlie. Ciò ha provocato in me un senso di colpa incredibile, anche lei non avrebbe lavorato per colpa mia. Mi sentivo colpevole e incauto.
    Perché ero partito! Avrei dovuto rinunciare a lavorare su al nord, in quei giorni!
    Oggi abbiamo avuto notizia di quattro contagiati nella struttura nella quale lavora. Se avesse lavorato in queste due settimane avrebbe potuto esser contagiata anche lei.
    Adesso la situazione, da principio frustante, è diventata un colpo di fortuna. La quarantena forzata l’ha protetta e ha protetto chi le stava attorno.
    Anche questo è un messaggio di forza, non solo di speranza per il domani.
    Teniamo duro.

  2. Stefano Barsella

    Grazie Stefano.
    Conosco la Comunità di Bose, negli anni ci sono stato diverse volte per momenti di meditazione. Sono molte le cose che ci differenziano da quel tipo di percorso, però amo soffermarmi su ciò che ci accomuna più che su ciò che ci divide. È una bella Comunità, viva, autentica, sentita, nella quale chiunque può sentirsi accolto.
    Il pensiero di Padre Enzo Bianchi che ci hai proposto è molto profondo. Sui balconi di casa ho diverse piante di rosa e proprio in questi giorni stanno buttando in maniera potente, viva, spavalda direi quasi. Ecco nell’osservare come giornalmente sviluppano, come quotidianamente si nutrino di Sole, ho provato gioia, speranza. La Vita, nonostante le avversità, nonostante la legittima paura che ciascuno di noi prova, va avanti e fiorisce e si sviluppa.
    Un caro TFA al nostro Gran Maestro ed un quanto mai sentito “a presto”.
    S.

  3. Santino Rizzo

    La vita è fatta di cose belle e cose brutte, fortunatamente passano entrambi, perché niente è eterno. Armiamoci con pazienza, coraggio e serenità perché tutto passa , dopo il buio arriverà la luce.
    Noi che siamo maestri dobbiamo insegnare, a chi c’è vicino, la nostra arte e la nostra maestria a superare tutte le difficoltà, anche questo difficile momento.
    Abbandoniamo la paura pensiamo a costruire un domani migliore per noi e per chi verrà dopo di noi.

  4. MMC

    In effetti, è nei petali che dobbiamo vedere la rinascita. E assaporare il profumo. Le spine sono le caselle nere di un pavimento a scacchi: un memento per ricordarci che la bellezza tende a difendersi.

Rispondi a Daniele Vanni Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *