Se trovi un ostacolo

Cari viaggiatori,

uno dei più grandi giocatori di basket, Michael Jordan, ci consegna un messaggio. Eccolo: “Gli ostacoli non ti devono necessariamente fermare. Se ti trovi un muro davanti, non tornare indietro arrendendoti: scopri come saltato, farci un buco o girarci intorno”.

Buon viaggio

4 commenti a “Se trovi un ostacolo

  1. Marcello Mersi

    Carissimo G.M., la nostra vita è costellata di ostacoli, da quando veniamo alla luce fino a quando chiudiamo gli occhi per sempre. Ma non sempre gli ostacoli che ci troviamo davanti sono negativi, anzi, sono convinto del contrario. Servono a farci impegnare, servono a farci ritrovare la fiducia in noi stessi, la costanza, la caparbietà per superarli. Mai rinunciare ad affrontare le difficoltà; i miei genitori mi hanno insegnato, dopo che il destino si era accanito contro di loro, che tutto può essere affrontato e superato, magari con difficoltà, ma senza mai desistere. Credo che questo insegnamento debba essere trasmesso ai nostri figli che, molto spesso, davanti a problemi più o meno gravi si lasciano andare, non combattono e, secondo me, sbagliano clamorosamente! Un abbraccio forte a Te e a tutti i Viaggiatori.

  2. Raffaele Macarone Palmieri

    Le pietre che troviamo sulla nostra strada, caro Stefano, quando si presenta dissestata, perché piena di ostacoli, in cattivo stato e con pavimentazione irregolare, possono interrompere o ritardare il nostro percorso.
    Gli ostacoli devono indurci dapprima a ridurre la nostra velocità, poi a riflettere su come meglio risistemare il fondo stradale, ma non devono costituire un impedimento a continuare a progredire. Devono, cari Viaggiatori, permetterci di continuare la costruzione del nostro piano stradale, inserendo le nostre pietre finalmente levigate e appropriate, perfettamente e definitivamente negli elementi costruttivi della carreggiata perché sia più agevole e più sicura per avvicinarci rapidamente alla nostra meta.
    MJ è stato un testimonial, nella sua vita privata, dei tanti ostacoli che hanno rischiato di compromettere le sue formidabili prestazioni atletiche di top player, ma ne è uscito vittorioso con il più importante riconoscimento civile statunitense.

  3. Ottavio Spolidoro

    Gli ostacoli sono prove cui di continuo troviamo o cerchiamo di trovare soluzioni. E se il grande cestista immagina soluzioni pratiche che possono essere assunte in chiave simbolica in una azione che si atteggia immediata come sempre nello sport ( quasi in termini di azione/ reazione) spesso gli ostacoli richiedono riflessione meditazione in una parola tempo.
    In questo senso gli ostacoli si trasformano in altrettante occasioni di studio e riflessione e convinzione. Non c’è un male da cui non nasca un bene scriveva Voltaire.
    Un abbraccio al GM
    Un abbraccio ai viaggiatori

  4. Pasquale Cerofolini

    Caro SGM Fr. Stefano Bisi,
    Cari Viaggiatori ,
    è normale avere nella vita , momenti più o meno complicati , da ‘ vedere ‘ e quindi capire come superarli .
    Se il momento complicato ostacola fortemente il nostro quotidiano , ignorarlo non serve perché sicuramente si ripresenterebbe , quindi è ‘ l’affrontare l’ostacolo ‘ la migliore cosa da fare .
    Spesso potrebbe essere l’ostacolo stesso , talmente coinvolgente noi stessi , da crearci la condizione di una ‘ propria non obbiettività proattiva ‘, e qui , credo sia il momento in cui non dobbiamo avere remore a chiedere aiuto ; aiuto nell’ ascoltare consigli sul tema , da chi riteniamo a Noi vicino , fraternamente e sinceramente .
    Personalmente , ricordo , che avendo affrontato una cosa simile , il consiglio che mi aiutò in modo risolutivo fu : ” . . . metti(metaforicamente) il problema a terra , guardalo dall’alto come non fosse tuo(allegoricamente) , e cerca di risolverlo come se appartenesse ad altri . . . ” .
    Determinante è acquisire la capacità di essere ‘ resilienti ‘ ai vari momenti del nostro percorso quotidiano , traendo capacità propositiva dai nostri momenti difficili visti in primis come ‘ limiti ‘ personali ; ‘ limiti ‘ che diverranno poi esperienze di sicura crescita personale , vuoi intellettuale , lavorativa o spirituale .
    Importante , per affrontare quanto può momentaneamente essere visto quale ostacolo , è presentarsi nel momento ‘ ostacolante ‘ , con la maggior capacità possibile di energia positiva ; energia positiva che ci dobbiamo procurare ed immagazzinare , durante il vivere tutte le cose buone e belle che ci capitano .
    Ricordiamoci che la persona quando nasce è già predisposta per ‘ risolvere problemi ‘ , causa questa , delle sfide bellissime ed accattivanti che normalmente ci proponiamo ; sfide affrontate e superate che ci aiutano a crescere e che riempiono le nostre giornate per la pienezza , la forza e la bellezza della nostra vita da vivere .
    Quindi direi che non esistono ostacoli da ‘ saltare , forare o aggirare ‘, ma bensì situazioni , momenti , ‘ nuovi e più o meno difficili ‘ , da vedere e capire , come affrontare e risolvere .
    Buon Viaggio.
    TFA
    Fr. Pasquale Cerofolini – GL Simbolica Paraguay –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *