Il ponte più difficile

Cari viaggiatori,

il ponte più difficile da costruire è quello che unisce il pensiero all’azione. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, dice un vecchio proverbio.

Buon viaggio

Un commento a “Il ponte più difficile

  1. Pasquale Cerofolini

    Caro Stefano ,
    Cari Viaggiatori ,
    già il fatto di avere creato la condizione per avere la disposizione di un ‘ ponte ‘ , quindi trovarsi di fronte un percorso , significa avere costruito ed essere nella prima fase di posizione proattiva di un viaggio da compiere ; quanto poi , potrà essere facile , complicato , attraversare lo ‘ stesso ‘ e raggiungere l’altra sponda , appartiene alla propria soggettività, e quanto è forte , intuibile , capibile , il desiderio di ‘ fare ‘ .

    L’immagine del ponte è un ‘ simbolo ‘ stracolmo di propri pensieri , valori , riflessioni , e come tale , tale rimane nelle nostre ‘ azioni ‘ , fino a che – fortunato quel momento di amnesia assoluta – , non lo vediamo e ricordiamo più , in quanto il ‘simbolo’ con tutte le sue intrinseche verità di Forza , Bellezza , Etica e Moralità , che gli riconosciamo , è diventato un nostro naturale comportamento di vita quotidiana .

    Credo valga la pena , per ognuno di Noi , trovarsi nella difficoltà di unire le due parti del ‘ponte’ , più precisamente il ‘ pensiero trovato nella sua veste pulita ‘ e ‘ l’azione’ che ne consegue nel giardino fiorito del vivere .

    Concludo invitando alla ricerca valoriale con cui attraversare i ponti della vita , e lo faccio con le parole del Sommo Poeta :

    “Fatti non foste a viver come bruti,
    ma per seguir virtute e conoscenza”

    Buon Viaggio

    Pasquale Cerofolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *