La città e il decoro

Cari viaggiatori,

le stazioni ferroviarie sono il biglietto da visita delle città. Se la città è Firenze, tra le più note al mondo, l’attenzione per il decoro dovrebbe essere maggiore. Da più di un anno Santa Maria Novella è indecorosa. Dopo la caduta di un rivestimento è stato aperto un cantiere senza operai. Chi arriva e chi parte vede dei cartelloni che coprono impalcature. Ma è così da più di un anno. A chi tocca protestare? A chi spetta restaurare?

Buon viaggio

3 commenti a “La città e il decoro

  1. Pasquale Cerofolini

    Cari Vuaggiatori,
    Caro SGM Fr. Stefano,

    Pretendere il decoro costruito e lasciato nella sua bellezza, è un Diritto.

    Pretendere i Diritti è un dovere di tutti.

    Quindi , credo , protestare trasversalmente tutti , e a restaurare , tutti quelli nei tavoli attuali degli addetti ai ‘ quei ‘ lavori siano essi lavori di ripristino, vigilanza e promozione .

    Buon Viaggio.

    Vostro Fratello
    Pasquale Cerofolini

  2. Marcello Mersi

    Purtroppo, carissimo G.M., il nostro amato Paese è ridondante di scempi come quello che Tu ricordi e che avviene nella nostra amata Firenze, una delle città più belle del mondo. Il biglietto da visita per chi arriva alla stazione di S.M.Novella è veramente desolante! Protestare è un diritto/dovere di tutti noi, restaurare deve essere un dovere di chi ci governa e di coloro che amministrano le nostre città. Ma questo, non avviene o quanto meno, se avviene, i tempi di restauro e gli sprechi di denaro sono sempre lunghi e primi e enormi i secondi. Un abbraccio forte a Te e a tutti i Viaggiatori.

  3. Aldo Cozzi

    Caro GM , la tua riflessione , che non tocca l’indignazione e’ più che pertinente ….S Maria Novella , stazione non di transito , ma binario morto …e’ una parte magica della città , come tanti altri , tipo Venezia, binari che portano al centro di un mondo e li muoiono….e’ vero che un cantiere a lungo inattivo stupisce e crea disagio a chi vede ….e’ un non bel cartello pubblicitario della città , ma permettimi la stazione e’ talmente bella e magica , comunque che ben rappresenta lo splendore di una città irripetibile ….sottolineare o lamentarsi poi in questo bel paese di cose così , non ne vale la pena , il contesto sormonta tutto ….certo e’ che gli addetti ai lavori dovrebbero non avere bisogno di segnalazioni di chiunque per fare il proprio dovere….fortunato e’ chi transita comunque da S Maria Novella ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *